Loading

Il gioco del dipingere: nel mondo di Arno Stern

La pittura con il metodo di Arno Stern. La libertà totale di dipingere ed esprimersi.

Chi è Arno Stern? In una parola: uno sperimentatore. Ha sperimentato per tutta la sua vita e ancora studia, la capacità degli esseri umani di esprimersi attraverso un segno tracciato dalla mano su una superficie.

Gli uomini esprimono attraverso quel segno, che Stern ha categorizzato col nome di “traccia”, il loro mondo interiore, il loro essere intimo. La loro essenza. La libertà di esprimerla senza costrizioni provenienti da sguardi estranei, esterni, è piacere.

Un piacere comune alle piccole e alle grandi persone, come le chiama Arno Stern. Perchè bambini e adulti hanno diritto allo stesso rispetto, alla stessa possibilità di esprimere se stessi.

Nell’Atelier c’è la libertà di tracciare ciò che si vuole, ciò che il nostro animo chiede, ma non la libertà di fare tutto quel che si vuole. L’Atelier dove si dipinge, chiamato precisamente Closlieu, è un luogo di regole e di precisione, dove si sta in armonia con se stessi e con gli altri, in una modalità comune di condivisione delle regole e degli strumenti del dipingere, del convivere in uno spazio unico comune.

I piccoli impareranno a muoversi insieme ad altri, ad essere precisi nell’usare strumenti specifici (i pennelli, i colori, i fogli di carta), la concentrazione nel lavoro. Tutti impareranno a svestirsi dalla costrizione del “piacere agli altri”, perchè la pittura prodotta nell’Atelier sarà solo per se stessi, la vedrà solo chi la fa e l’assistente alla pittura, nessun altro.

Tutti impareranno ad affidarsi a qualcun altro, perchè nell’Atelier ci sarà un “servitore”, che guiderà e assisterà restando continuamente a disposizione delle necessità impellenti della pittura e del pittore: il porgere un pennello, lo spostare una puntina che fissa il foglio da disegno, il fornire uno sgabello per arrivare più in alto a dipingere. Gli obblighi del mondo quotidiano resteranno fuori dell’Atelier, le persone grandi non avranno altro pensiero che affidarsi alla loro voce interiore e al loro assistente, che è al servizio esclusivamente della loro pittura, in un gioco del dipingere che li renderà liberi come bambini.

Per chi vuole approfondire la teoria e il metodo Arno Stern, vi invito al sito ufficiale dell’atelier condotto da Arno Stern a Parigi.

Bibliografia di base:

La traccia naturale, 1997, ed. Luni, Milano

Il Closlieu, 1999, ed. Moretti e Vitali, Bergamo

ISCRIZIONI

Puoi iscriverti al corso direttamente online al link sottostante, mediante mail a info@cuoremilano.org oppure telefonando a +39 336444448.

Nel video un breve documentario su Arno Stern e il gioco del dipingere.

Leave a Reply